Avv. Carlo Piana

Iscritto all'Ordine degli Avvocati di Milano. Si occupa in via di diritto dell’Information Technology e delle Telecomunicazioni, campo in cui ha cominciato ad operare sin dal 1994. Appassionato di tecnologia e di Software Libero (Open Source), è stato attivo in molte battaglie per i diritti digitali e contro la monopolizzazione, come le cause antitrust nel mercato dei server di workgroup (in cui ha rappresentato sia la FSFE che il Samba Team) o l’iter di approvazione dei formati documentali XML (come il DIS29500, noto anche come ECMA 376 o Office Open XML — OOXML).

Consulente generale per la Free Software Foundation Europe, è membro del Team della Freedom Task Force e legale di riferimento in Italia e in Europa per le questioni attinenti al Software Libero e Open Source. È membro del Board della Protocol Freedom Information Foundation ed è stato membro del comitato consultivo dell’Agenzia per l’Italia Digitale per la redazione delle regole di applicazione dell’art. 68 CAD, nonché membro del board di euroITcounsel, circolo di qualità tra esperti di Information Technology Law in Europa. È stato incluso in 5 edizioni sulle ultime 6 del Who’s Who Legal per Information Technology, TMT, Internet law.

È autore di numerosi articoli in materia di diritto delle nuove tecnologie e privacy su riviste italiane e straniere, attualmente è membro fondatore del comitato editoriale dell’International Free and Open Source Law Review.

Si occupa in principal modo di licenze e trasferimento di tecnologia (principalmente nel campo delle telecomunicazioni e media, software), tutela del software, dei marchi e dei nomi a dominio, campo in cui assiste tra gli altri un importante gruppo bancario europeo. Si occupa anche di diritto dei dati personali (privacy) e di compliance in generale. Assiste, in funzione di consulente generale, nella costruzione strategica e nella definizione legale di progetti di servizi e prodotti innovativi in qualità di general counsel di aziende di produzione di tecnologia. Parte delle sue attività sono tuttavia svolte pro bono a favore di gruppi e progetti nel campo del Software Libero. È rappresentante per la registrazione di marchi comunitari.